Home > La Riserva dello Zingaro: tra le più famose in Italia

La Riserva dello Zingaro: tra le più famose in Italia

come raggiungere la riserva dello zingaro

La Sicilia è terra di arte, tradizioni, sole, mare e ambienti quasi incontaminati da visitare. Tra le sue coste, da nord a sud, si nascondono paesaggi straordinari che durante ogni estate diventano la meta di migliaia di visitatori provenienti da ogni dove.

Una tappa obbligatoria per chi visita la Sicilia: la Riserva Naturale dello Zingaro

Sul tratto che separa le città balneari di San Vito Lo Capo e Castellammare del Golfo (a nord ovest, nella provincia di Trapani) si estende per ben sette chilometri la nota Riserva Naturale dello Zingaro, tra le più conosciute e apprezzate.


Istituita dalla Regione siciliana nel 1981, si tratta di un’area dove la natura incontaminata ha fatto sì che il tempo di fermasse e che fosse possibile a molti rapaci di nidificarci. Un’oasi per il territorio siciliano che già gli antichi romani e – addirittura – i greci avevano imparato ad apprezzare.

La chiamavano “Cetaria”, per la copiosità dei tonni che si pescavano nelle sue acque. Giungendo alla riserva dal lato di San Vito Lo Capo, vi si accede tramite l’ingresso nord.

La prima spiaggia che si presenta alla vista è la più grande di tutta l’area e probabilmente anche la più frequentata. A queste – proseguendo – fa seguito la cosiddetta Tonnarella dell’Uzzo, altra spiaggia altrettanto rinomata e gettonata.

Ma è camminando ancora un po’ che è possibile giungere a una delle spettacolari calette incontaminate, quasi nascoste e meno frequentate delle zone precedentemente descritte: Cala Torre dell’Uzzo , Cala Marinella, Cala Beretta, Cala della Disa, Cala del Varo, Cala della Capreria, quest’ultima vicinissima a un altro famoso centro costiero della zona, Scopello.


In generale, la vegetazione della Riserva è altresì varia e rigogliosa. Si va dalle palme nane alle orchidee, passando per olivastri, carrubbi, frassini e alberi da sughero.

Come raggiungere la Riserva dello Zingaro?

La ditta Autoservizi Russo mette a disposizione i propri mezzi per raggiungere la Riserva in maniera economica e veloce.

Sono previste varie partenze giornaliere da Castellammare del Golfo per vivere a pieno questa esperienza nella natura.

Condividi su: