Home > Cosa vedere a San Vito lo Capo?

Cosa vedere a San Vito lo Capo?

san vito lo capo

Hai programmato una sosta o l’intera vacanza estiva a San Vito Lo Capo? Ottima scelta!

San Vito Lo Capo: uno dei comuni più belli della Sicilia

Con un lunghissimo litorale sabbioso diviso tra aree attrezzate e spiagge libere premiato più volte con la bandiera blu, San Vito lo Capo rappresenta ormai una delle mete più gettonate per le vacanze estive in Sicilia.

La spiaggia bianca offre uno spettacolo visivo da immortalare in foto ricordo belle come cartoline delle Maldive, a cui San Vito non ha nulla da invidiare.

Gli escursionisti troveranno pane per i loro denti visitando la magnifica Riserva Naturale dello Zingaro, un’area naturale protetta da percorrere a piedi per visitare le sei calette che affacciano sul mare cristallino.

San Vito non è solo spiagge e bel mare. Durante le vostre gite a San Vito, infatti, vale la pena ritagliare un paio d’ore per visitare i monumenti della città, primo fra tutti il Santuario che assume la forma di un fortino medievale.

Costruita intorno alla piccola cappella dedicata a San Vito martire, la fortezza serviva proprio a proteggere i fedeli in preghiera dalle frequenti incursioni dei pirati, che arrivavano agilmente alla volta di San Vito.Oggi ospita un piccolo ma ben fornito museo di arte sacra.

Un’altra chiesa già visibile all’arrivo a San Vito è la cappella di Santa Crescenzia, eretta nel tredicesimo secolo alle porte del paese. La cappella è un perfetto esempio dell’arte moresca-islamica presente in Sicilia, e ricorda lo stile delle moschee maghrebine.

Il Faro è uno dei simboli indiscussi della città di San Vito, padrone dello sguardo quando viene guardato dal mare verso l’entroterra. Voluto dai Borbone, è diventato un faro luminoso per il passaggio delle barche intorno al 1960. La torre è alta 43 metri ed è affiancata da un’altra costruzione, il Torrazzo, realizzata per scopi difensivi.

Un altro luogo successivo sito a pochi chilometri da San Vito Lo Capo è la Tonnara del Secco, resa protagonista al cinema e in televisione con film e serie quali Cefalonia e Il Commissario Montalbano. Dell’antica tonnara, definitivamente abbandonata nel 1965, rimane ben poco, ma la sua posizione e i resti la rendono comunque una meta molto ambita per i turisti che vogliono immergersi nelle atmosfere isolane.

Oltre alla spiaggia cittadina, per scoprire nuovi posti di mare insieme ai tuoi amici o alla famiglia puoi programmare una visita alla Baia di Santa Margherita, situata alle porte di San Vito, tra Castelluzzo e Macari.

La baia è intarsiata in un angolo di natura incontaminata con un paesaggio intorno spettacolare: alle spalle le colline della Valle degli Ulivi, ai lati le Falesie di Cala Mancina e il profilo di Monte Cofano.

L’altro monte che costeggia San Vito, il monte Monaco, è invece visibile dalla Piana dell’Egitarso, un’oasi di mare da cui, quando il cielo è limpido, si intravede persino il golfo di Castellammare.

Come arrivare a San Vito Lo Capo?

Per raggiungere facilmente San Vito Lo Capo dall’aeroporto o dalla stazione centrale centrale di Palermo puoi avvalerti dei servizi transfer di Autoservizi Russo.
Autoservizi Russo organizza anche tour per gruppicon pullman da 29 a 55 persone. Per chi arriva conin gruppo è possibile affittare un service privato.

Condividi su: